Sitemap

Come faccio a riavviare un database Oracle in Linux?

Quali sono i passaggi per riavviare un database Oracle in Linux?

Per riavviare un database Oracle in Linux, è necessario prima identificare il nome del database e quindi utilizzare il comando appropriato per riavviarlo.Di seguito sono riportati i passaggi per il riavvio di un database Oracle:

  1. Identificare il nome del database Oracle utilizzando il comando ps.Ad esempio, se il tuo database Oracle è denominato "oracle", utilizzerai il comando ps per visualizzarne lo stato corrente:
  2. Utilizzare il comando kill -9 o pgrep -f oracle per arrestare tutti i processi associati a quella particolare istanza Oracle, quindi utilizzare il comando initctl shutdown oracle instancename per arrestare quella particolare istanza Oracle:
  3. Utilizzare uno di questi comandi per avviare una nuova istanza Oracle: initctl start oracle instancename o pgpool start ora_instance_name.Puoi anche usare questa sintassi invece: service mysqld start; dove mysqld è il nome del tuo server MySQL.Se non specifichi un nome server, mysqld verrà avviato su localhost.:
  4. Una volta avviata la tua istanza newOracle, connettiti ad essa utilizzando qualsiasi client SQL standard come mysqlclient o sqlplus ed emetti un'istruzione RESET (vedi sotto) per ripristinare tutti i file di dati al loro stato originale.:
  5. Per verificare che tutto sia andato secondo i piani, emetti un'istruzione SHOW DATABASE STATUS sulla tua istanza newOracle.

Come posso riavviare un database Oracle in Linux?

Per riavviare un database Oracle in Linux, utilizzare il comando seguente:

# riavvio del servizio Oracle

Se stai utilizzando la porta predefinita per la tua istanza Oracle, puoi utilizzare il comando seguente:

# oracle –port=1521 riavvia

Se stai utilizzando una porta personalizzata per la tua istanza Oracle, dovrai specificare quella porta quando esegui il comando precedente.

Perché dovrei riavviare il mio database Oracle in Linux?

Ci sono alcuni motivi per cui potrebbe essere necessario riavviare il database Oracle in Linux.Ad esempio, se il database Oracle presenta errori o non risponde rapidamente come vorresti, potrebbe essere necessario riavviarlo per risolvere il problema.Inoltre, se stai utilizzando un'istanza Amazon Web Services (AWS) e il tuo database Oracle è in esecuzione su AWS, potrebbe essere necessario riavviarlo per mantenere l'istanza attiva e funzionante.Infine, se desideri utilizzare un'origine dati diversa con il tuo database Oracle, come Microsoft SQL Server o MySQL, probabilmente dovrai riavviarlo per effettuare il passaggio. Come faccio a riavviare il mio database Oracle in Linux?Esistono diversi modi per riavviare il database Oracle in Linux.Il modo più semplice è probabilmente utilizzare l'interfaccia a riga di comando (CLI). Per fare ciò, apri una finestra di terminale e digita:oracle -restartPer eseguire questo comando, il tuo account utente deve disporre dei privilegi di amministratore sul tuo computer.Puoi anche utilizzare l'opzione init script all'avvio del tuo server Oracle: oracle -initdb Se uno di questi metodi non funziona per qualsiasi motivo, sono disponibili anche altre opzioni.Ad esempio, se stai utilizzando distribuzioni di sistemi operativi Linux basate su Ubuntu o Debian, puoi utilizzare il comando service:sudo service oracle-12c startSe stai utilizzando Red Hat Enterprise Linux (RHEL), CentOS , Fedora o ScientificLinux 6 /7 server, puoi usare il comando systemctl:systemctl start oracle-12cIn alternativa, se tutto il resto fallisce e il riavvio non è un'opzione per qualche motivo, allora c'è sempre il ritorno al CD/DVD di installazione che dovrebbe includere istruzioni su come avviare/ riavvia manualmente le istanze di ORACLE 12C Infine, ricorda che anche se potrebbero esserci diversi modi per fare qualcosa, a volte uno funziona meglio di un altro, in definitiva è meglio consultare un amministratore di sistema esperto prima di prendere qualsiasi misura drastica!Posso interrompere l'avvio automatico del mio database Oracle all'avvio?Sì - per impostazione predefinita Ubuntu non avvierà alcun servizio che non sia stato esplicitamente avviato da qualcuno tramite cron jobs ecc., quindi a meno che non vi sia una dipendenza esplicita da ORACLE 12C all'interno di uno di quegli script ecc., ORACLE non verrà avviato da tempo di avvio.Per disabilitare questo comportamento, modifica il file /etc/default/rcS e cambia DAEMON_OPTS="--noautostart" in DAEMON_OPTS="--startup=auto"Questa impostazione ora abiliterà l'avvio automatico dei servizi ORACLE 12C all'avvio a seconda che abbiano stato esplicitamente richiesto da qualcun altro tramite script rc ecc...

Cosa potrebbe succedere se non riavvio il mio database Oracle in Linux?

Se non si riavvia il database Oracle in Linux, potrebbero verificarsi i seguenti problemi:

  1. Il database Oracle potrebbe non essere disponibile a causa di un panico del kernel.
  2. Il database Oracle potrebbe non essere disponibile a causa di condizioni di memoria insufficiente.
  3. Il database Oracle potrebbe non essere disponibile a causa di file di dati danneggiati.
  4. Il database Oracle potrebbe non essere disponibile a causa di autorizzazioni utente errate.
  5. L'istanza del server Oracle potrebbe essere arrestata e quindi riavviata, il che danneggerebbe alcuni dei dati nei database ad essa collegati (ad esempio, se un'applicazione collegata alle librerie ORACLE era in esecuzione sulla stessa macchina del server ORACLE) .

Con quale frequenza devo riavviare il mio database Oracle in Linux?

Non esiste una risposta univoca a questa domanda, poiché la frequenza dei riavvii del database varia a seconda delle circostanze specifiche e della configurazione del sistema operativo.Tuttavia, le linee guida generali suggeriscono di riavviare il database Oracle ogni pochi giorni o una volta alla settimana, a seconda del carico di lavoro e della configurazione hardware. Per riavviare il database Oracle in Linux:1) Aprire una finestra del terminale2) Digitare "reboot"3) Premere Invio4) Digita "init 3"5) Premi Invio6) Digita "service oracle start"7) Premi Invio8) Digita "exit"9) Chiudi la finestra del terminale10) Riavvia il computer Se hai bisogno di assistenza per riavviare il database Oracle in Linux, consulta il nostro documentazione online o contatta il nostro team di supporto. Grazie per aver scelto Oracle!

Guida all'amministrazione del database Oracle per Linux

Questo documento fornisce informazioni su come amministrare un server di database Oracle in esecuzione su una piattaforma Linux.Gli argomenti trattati includono l'installazione e la configurazione di un server di database Oracle; gestire utenti e permessi; usando SQL*Plus; creazione di tablespace, file di dati, profili utente e schemi; ottimizzazione delle prestazioni; monitoraggio e registrazione; procedure di backup e ripristino.Questa guida è destinata ad amministratori esperti che hanno familiarità con i comandi UNIX di base.Se non si ha familiarità con questi comandi ma si desidera saperne di più sull'amministrazione di un server di database Oracle in esecuzione su una piattaforma Linux, si consiglia di leggere la nostra Guida dell'amministratore per Solaris 10 prima di procedere con questo documento.Per informazioni complete sull'installazione e la configurazione di un server di database Oracle su una piattaforma Linux, visitare: http://www.oracle.com/technetwork/database/linux/documentation/index-e14819021780839975-.html

Nozioni di base su Linux

Oracle offre due edizioni del suo popolare sistema di gestione di database relazionali (RDBMS), Standard Edition (SE), che supporta fino a 32 CPU per istanza (CPU), ed Enterprise Edition (EE), che supporta 64 CPU per istanza (CPUS ). La tabella seguente confronta le caratteristiche tra SE ed EE:

Funzionalità SE EE Numero di core per CPU 2 1 Limite di memoria 128 GB 512 GB Funzionalità di query parallela Sì No Numero massimo di connessioni simultanee 1024 2048 Tipo di istanza nodo singolo nodo singolo Sistemi operativi supportati Red Hat Enterprise 5 Server 6 CentOS 7 Microsoft Windows Server 2008 R2 Datacenter Edition SP1 Licenza socket singolo $ 2 milioni all'anno $ 11 milioni all'anno Licenza multi socket $ 4 milioni all'anno $ 24 milioni all'anno Oltre alle differenze di cui sopra tra le edizioni SE ed EE ci sono anche importanti differenze architetturali tra loro:

Caratteristica SE EE Linguaggi supportati PL/SQL Java Architettura RDBMS Cluster condiviso distribuito Esistono molti modi in cui è possibile installare un server OracleDatabase, incluso da CDROM o tramite la rete utilizzando montaggi NFS. Raccomandiamo che le nuove installazioni utilizzino i pacchetti RPM perché semplificano l'installazione fornendo componenti software preconfigurati che funzionano insieme senza problemi. Quando si esegue l'installazione tramite pacchetti RPM, assicurarsi che tutte le dipendenze richieste siano state soddisfatte prima di continuare con il processo di installazione. Per determinare se le dipendenze non sono state soddisfatte, eseguire rpm -qa | grep 'oracolo' | awk '{print $2}' dove 'oracle' è selinux-policy-agent o security_advisor Per installare usando i pacchetti RPM: # yum install oracle # rpm -ivh nomepacchetto Dopo aver installato ORACLE, è necessario creare account utente appropriati, concedere i privilegi , impostare password e così via, come descritto più avanti in questo documento. Fare riferimento al Capitolo 2, "Installazione di ORACLE" per istruzioni dettagliate.

C'è un'ora del giorno specifica in cui dovrei riavviare il mio database Oracle in Linux?

Non c'è un'ora del giorno specifica in cui dovresti riavviare il tuo database Oracle in Linux.Tuttavia, è generalmente una buona idea riavviare il database Oracle ogni notte.Ciò contribuirà a mantenere il sistema in esecuzione senza problemi ed evitare potenziali problemi.Inoltre, puoi sempre utilizzare il comando oracle-restart per riavviare automaticamente il database Oracle a determinati intervalli.

Quanto tempo ci vuole per riavviare un database Oracle in Linux?

Di seguito sono riportate le istruzioni su come riavviare un database Oracle in Linux.Per riavviare il database Oracle:1) Aprire una finestra di terminale2) Digitare "reboot"3) Premere Invio4) Verificare che il database sia stato riavviato correttamente controllando lo stato del processo "oracle" nei log di sistema5) Se necessario, riconfigurare eventuali servizi di rete che sono stati interrotti durante il riavvio6) Esci dal terminale7) Riavvia il computerSe stai utilizzando una distribuzione Red Hat Enterprise Linux (RHEL), Fedora o Ubuntu, è probabile che sia disponibile uno script per automatizzare questo processo.Ad esempio: per riavviare manualmente un database Oracle utilizzando gli RPM: 1) Arresta tutte le istanze di oracle in esecuzione2) Rimuovi tutti i vecchi file rpm da /etc/init.d/oracle3) Modifica /etc/init.d/oracle e aggiungi queste righe in il fondo:#!/bin/sh ORACLE_HOME=/usr/$ORACLE_HOME ORACLE_BASE=/u01/$ORACLE_BASE USER=`id -u` if [ "$USER" != "" ]; then SUDO="sudo" else SUDO="" fi if [ -x "/sbin/service $SUDO start"]; quindi echo "Servizio database '$SUDO' già in esecuzione.

Devo chiudere il database di myOracle prima di riavviarlo in Linux?

No, non è necessario arrestare il database Oracle prima di riavviarlo in Linux.Per riavviare un database Oracle in Linux, utilizzare il comando seguente:

/etc/init.d/oracle start

Se si utilizza l'utilità ora-upgrade per aggiornare il software Oracle, è necessario prima arrestare l'istanza esistente del database e quindi avviare una nuova istanza del database dopo l'aggiornamento.Per ulteriori informazioni, vedere "Come aggiornare un database Oracle" a pagina 2-10 della guida all'installazione del prodotto Oracle.

Qual è il comando per riavviare un OracledatabaseinLinux?

Il comando per riavviare un database Oracle in Linux:

#servizio oracle inizio

Se stai usando la riga di comando, puoi anche usare la seguente sintassi:

#oracle_startup.sh ferma #oracle_startup.

Dove posso trovare maggiori informazioni su come riavviare correttamente il mio database Oracle in Linux, se necessario?

Non esiste una risposta valida per tutti a questa domanda, poiché il modo migliore per riavviare il database Oracle in Linux varierà a seconda della configurazione e della configurazione specifica.Tuttavia, alcuni suggerimenti generali che possono essere utili includono:

.

  1. Controlla la documentazione di Oracle per la tua versione specifica di Oracle e Linux per vedere come riavviare correttamente il tuo database.
  2. Se si utilizza un sistema basato su UNIX, è possibile utilizzare gli strumenti della riga di comando forniti da Oracle Corporation per riavviare il database.Ad esempio, su Ubuntu 04 LTS, puoi utilizzare il comando seguente per riavviare un'istanza di Oracle Database 12c: sudo service oraql5 start
  3. Se stai utilizzando un sistema Windows, ci sono vari strumenti di terze parti che possono essere utilizzati per riavviare il database Oracle in Linux, inclusi Oracledbstop (disponibile da https://github.com/oracle/oracledbstop) e DBRestart (disponibile da

ci sono delle considerazioni speciali che tengo in considerazione prima di riavviare il mio database Oracle in Linux?

Ci sono alcune cose da considerare prima di riavviare il database Oracle in Linux.Innanzitutto, assicurati di avere le autorizzazioni corrette impostate sul tuo server Oracle.Avrai bisogno dell'autorizzazione dell'utente root per riavviare il database, nonché delle autorizzazioni dell'utente Oracle che ha installato e configurato il software Oracle.In secondo luogo, essere a conoscenza di eventuali transazioni in sospeso che potrebbero essere in attesa di essere completate.Se intendi riavviare il database mentre ci sono transazioni attive aperte, dovrai assicurarti che tali transazioni possano essere completate correttamente una volta completato il riavvio.Infine, ricorda di eseguire il backup dei dati prima di procedere con un riavvio del database in Linux.